Crea sito
Karma Nur May: Risveglio
Ago05

Karma Nur May: Risveglio

La mia memoria si è persa dentro la forza luminosa delle tenebre, e distogliendo lo sguardo dalla luce che rabbuia il mondo è scomparsa tra le nere acque di un pauroso mare. La mia memoria si è persa per raggiungere luoghi d’incanto e magia che profumano d’inganno. tra riflessi d’ambra e sentori d’incenso si è risvegliata dal sogno per farsi regina di una conoscenza che contempla mille verità ma non reclama...

Read More
Rupi Kaur: Eredita`
Lug28

Rupi Kaur: Eredita`

Sto in piedi sui sacrifici di milioni di donne prima di me penso cosa posso fare per rendere questa montagna più alta così le donne dopo di me potranno vedere più lontano.   Rupi kaur  

Read More
Joumana Haddad: Donna
Lug22

Joumana Haddad: Donna

Nessuno può immaginareQuel che dico quando me ne sto in silenzioChi vedo quando chiudo gli occhiCome vengo sospinta quando vengo sospintaCosa cerco quando lascio libere le mie mani.Nessuno, nessuno saQuando ho fame quando partoQuando cammino e quando mi perdo,nessuno sa che per me andare è ritornare,e ritornare è indietreggiareche la mia debolezza è una mascherae la mia forza è una mascherae quel che seguirà è una tempesta.Credono di...

Read More
Gunvor Hofmo – Dio, se ancora vedi
Giu27

Gunvor Hofmo – Dio, se ancora vedi

Dio, se ancora vedi: non c’è più un giorno qualunque. Ci sono solo urla mute, ci sono solo cadaveri neri appesi ad alberi rossi! Senti che quiete. Ci voltiamo per andare a casa, ma li incontriamo sempre. E tutto quel che sentiamo a un tratto è il respiro degli uccisi!Se camminiamo sbadati: è la loro cenere che calpestiamo. Dio, se ancora vedi: non c’è più un giorno qualunque.  Gunvor...

Read More
Maya Angelou – Ancora mi solleverò
Mag16

Maya Angelou – Ancora mi solleverò

Tu puoi scrivere di me nella storia, con le tue bugie amare e contorte. Puoi calpestarmi nel fango ma io, come la polvere, mi solleverò. La mia impertinenza ti irrita? Perché sei così cupo? Perché io cammino come se avessi pozzi di petrolio che sgorgano nel mio salotto. Proprio come le lune e come i soli, con la certezza delle maree, proprio come speranze liberate, di nuovo io mi solleverò. Volevi vedermi spezzata? Con la testa china...

Read More
Jacques Prevert – Sabbie mobili
Mag12

Jacques Prevert – Sabbie mobili

  Demoni e meraviglie Venti e mareeLontano di gia’ si e’ ritirato il mareE tu Come alga dolcemente accarezzata dal ventoNella sabbia del tuo letto ti agiti sognandoDemoni e meraviglie Venti e maree Lontano di gia’ si e’ ritirato il mareMa nei tuoi occhi socchiusiDue piccole onde son rimasteDemoni e meraviglie Venti e mareeDue piccole onde per annegarmi. Jacques Prevert...

Read More