Crea sito

Il controllo della mente e la civiltà di topi nella ruota

societc3a0

E’ possibile una vita veramente libera nella società attuale?

Certo, fossimo nati 5000 anni fa libertà sarebbe stato il nostro secondo nome. Una bella lavata a toglierci via i residui della vecchia giornata, una pacca sul sedere e via, liberi sul serio di essere e sperimentare e crescere in compagnia del nostro Io / Noi, a creare o ricreare quel legame con la Natura Divina.

Ma oggi la libertà è davvero possibile?

Consideriamo che appena nati la prima cosa che fanno è appiopparci un codice di previdenza sociale. Siamo catalogati. Sicuro di essere una persona?

Siamo un numero!

Sembra più che altro che dalla nascita in poi tutto ciò che facciano abbia lo scopo di farci sentire cosa manipolabile, di proprietà di qualche altro Ente – Stato – Chiesa o chi per loro, atto al controllo e allo sfruttamento.

Nessuno vuole essere considerato uno schiavo, ma ad essere onesti, siamo tutti schiavi in ​​un modo o nell’altro.

Il mondo e le sue istituzioni sono accuratamente progettati per ottenere da noi potere e profitto.

Quelli che ci governano, lontano dal creare dei liberi pensatori, fanno di tutto per renderci lavoratori/schiavi docili e obbedienti.

Pensiamoci bene. Nasciamo in famiglie che invece di assecondare gli istinti creativi della propria prole e la di questa diversità, spinge da subito ad una omologazione con quegli altri che in fondo non sente nemmeno propri, anzi addirittura, non troppo inconsciamente, rifiuta e schifa oserei dire.

SCHOOLDEGRADATIONIl secondo passo verso la schiavitù è la scuola.

Nessun sistema educativo che io conosca ci spinge a ragionare con la nostra testa.

Cosa ci insegnano?

Prima di tutto a restare seduti dietro ad un banco per 6 ore, zitti e immobili a meno che il/la maestro/a (di cosa poi?) non ti diano il permesso all’azione.

Secondo poi quello che ti insegnano è a memorizzare e ripetere quello che è stato il frutto del pensiero di un altro, un po’ come dire che ti obbligano a mandar giù il vomito di un’altra persona…

Mi sono domandata spesso il perchè. Ebbene l’unica risposta razionale è che ci preparano da subito a mettere da parte i nostri sogni a favore di quelli di qualcun’altro.

Siamo progettati per essere dei lavoratori a tempo pieno ed è estremamente difficile l’autoaffermazione e la conoscenza di noi stessi come individui singoli e liberi.

corsa-del-topo-biciclettiamoDopo anni di addestramento dove hai dimostrato che sei una brava e docile pecorella asservita ai desideri del tuo fattore, facciamo un salto all’indietro nella scala evolutiva. Infatti da pecora ci trasformiamo in ratti!

Che fanno queste povere bestioline (quando sottomesse al volere degli uomini, sia chiaro)? Restano tutto il giorno chiuse in gabbia a girare su una ruota che non le porterà mai da nessuna parte.

C’è molta differenza da quel che facciamo noi una volta inseriti nel mercato del lavoro?

Siamo perennemente impegnati in una corsa al successo atto ad un accumulo di denaro che in realtà stiamo spendendo ancor prima che ci arrivi, che poi cosa è il denaro???

Davvero di valore sarebbe avere tempo, a tal proposito, se non lo avete visto, vi consiglio di vedere In Time film del 2011 di Andrew Niccol, è illuminante.

Non c’è tempo per niente. Accumuliamo debiti, anzi nasciamo tutti con un debito sulle spalle al quale aggiungiamo quelli che ci servono per “vivere”.

Mutui, prestiti per Tv, mobili, centri benessere (per somigliare a ciò che loro decidono che è bello), persino per studiare.

E a noi cosa resta? Cosa resta per quello che davvero vogliamo? Che cosa vogliamo?

Siamo talmente robotizzate che nemmeno lo sappiamo dire.

Ma sapete qual’è il capolavoro dell’asservimento globale?

So che la risposta la conoscete tutti. Sto parlando della televisione.

E’ fantastico! tu te ne stai beato e rilassato a guardarti un programma o un film o quel che è, le tue difese sono abbassate questo vuol dire che assorbirai in maniera più o meno inconscia tutta la merda che ti costringono a guardare (parlo di costrizione perchè puoi anche cambiare canale ma sempre e solo merda sarà il risultato della tua ricerca).

E così cominciamo a credere che per essere fighi dobbiamo guidare la macchina x, per essere sani mangiare le merendine y, per essere belli indossare le scarpe z, eccetera.

 

tentazioni-nel-deserto-2

Ragazzi miei stiamo scherzando?

Lo sappiamo tutti che stiamo facendo delle cazzate, che non abbiamo bisogno di nulla di quello che ci propongono eppure siamo sempre lì, il lavaggio del cervello funziona talmente bene che alla fine non riusciamo a dire un no deciso.

E la stanchezza anche… Lavoriamo talmente tante ore che non ci restano energie per pensare.

Il risultato è che non ci sono risultati.

Apatia, noia, ricerca di piaceri momentanei ed effimeri per uscire dallo stato di torpore in cui ci troviamo ma alla fine restiamo solo e soltanto dei topi in una ruota.

 

Cassandra Rotelli / Lucia Lo Cascio

Author: inasherahart

Share This Post On